Il tempo passa e il vostro bebè ha compiuto 4 mesi. A questa età i progressi sono moltissimi sotto ogni aspetto, fisico, cognitivo e psicomotorio.

La dr.ssa Maria Giovanna Puoti ci parla di crescita, poppate, pisolino e giochi. Ci svela inoltre tutti i progressi dello sviluppo psico-motorio che si raggiungono a 4 mesi.

la crescita settimanale nel neonato di 4 mesi

Dal terzo mese in poi la crescita settimanale del vostro neonato rallenta un po’. Non spaventatevi quindi se il suo peso non incrementa come prima. L’importante è che la crescita avvenga in maniera progressiva e che il peso e l’altezza aumentino armonicamente. Alcuni bambini avranno una crescita più lenta di altri. Diversi fattori influiscono il modo in cui i bambini crescono: genetici, costituzionali e ambientali.

Volete sapere il peso e l’altezza del vostro neonato di 4 mesi? Affidatevi sempre al vostro pediatra e all’utilizzo delle tabelle di crescita dell’OMS. Di seguito le tabelle:

 

curve di crescita dell’OMS

 

poppate: quanto latte a 4 mesi? La regola delle quattro poppate

Se vi state chiedendo quanto latte a 4 mesi può assumere il neonato e quante poppate può fare, sappiate il bambino a 4 mesi può poppare ogni 4 ore, per una media di 4-5 poppate al giorno. Il suo stomaco si è ingrandito ed è ormai abbastanza grande da contenere molto più latte e quindi calorie sufficienti. Può finalmente distanziare maggiormente le poppate l’una dall’altra e non ha più nessun bisogno di poppare molto frequentemente.

Ovviamente dovete abituarlo a questo nuovo schema. Se il vostro bebè richiede la poppata già dopo 2-3 ore provate a distrarlo così da farlo resistere fino alla scadere delle 4 ore. Alla sua età il bebè inizia a interessarsi di più al mondo esterno e non sarà difficile distrarlo con un sonaglino, ascoltando della musica o le vostre filastrocche. Vedrete che in pochi giorni si abituerà ai nuovi orari.

sonno: quanto dorme un neonato di 4 mesi?

Care mamme dopo mesi di nottate insonni finalmente è arrivato il momento di rilassarsi!

A 4 mesi il vostro neonato inizia a fare le prime notti senza svegliarsi e dormire per 7-8 ore di fila. Di giorno farà 2 o 3 pisolini in modo da dormire per un totale di 14-16 ore al giorno. Inoltre inizia ad avere un sonno più simile a quello dell’adulto, con fasi di sonno più leggero e più profondo.

Il sonno più lungo di notte gli consente di assimilare tutte le informazioni apprese durante il giorno ed essere pronto ai nuovi stimoli. Eh si! Perché a 4 mesi il dal punto di vista dello sviluppo psico-motorio e cognitivo stanno avvenendo moltissime cose….

neonato 4 mesi: sviluppo psicomotorio, tanti nuovi traguardi

A quattro mesi, lo sviluppo del vostro bambino inizia ad essere più evidente:

  • è molto più consapevole di quello che gli succede intorno
  • non vuole restare isolato ma partecipare alla vita familiare e per questo cerca di attirare la vostra attenzione con versi e gridolini.

Questo perché la visione è simile a quella di un adulto cosicchè a questa età il vostro bebè è capace di integrare ciò che vede con ciò che sente. Sta imparando a riconoscere voci e volti delle persone che lo circondano e la sua memoria si rafforza ogni giorno di più. Oltre alla voce della mamma, ora è in grado di riconoscere anche quella delle persone che si rivolgono a lui, comprendendo coloro che chiamano il suo nome. 

E dal punto di vista motorio, come si sviluppa il neonato? Il vostro bambino imparerà a girarsi sul fianco e allungarsi verso la direzione desiderata. Inoltre sta perfezionando il coordinamento manuale-visivo per cui imparerà a riconoscere il proprio corpo, osservare i suoi arti, giocare con le sue manine e piedini, che imparerà a portare vicino alla bocca.

Tipiche azioni dello sviluppo psicomotorio di un neonato di quattro mesi sono:

  • sostiene completamente la testa
  • a pancia in giù solleva testa e spalle
  • sta imparando a girarsi. Da pancia in su tenta di mettersi sul fianco
  • inizia ad afferrare gli oggetti e tende a prenderli con le dita usando magari solo un dito
  • inizia a portare oggetti alla bocca per conoscerli
  • unisce le mani
  • muove le gambe a bicicletta
  • si volge verso le sorgenti sonore o la voce della mamma
  • fai i versetti quando gli parli
  • emette gridolini di gioia o ride sonoramente e può arrivare a vocalizzare con combinazioni di vocali e consonanti
  • inizia a riconoscere anche le sfumature tra i colori

Non preoccuparti se tuo figlio non fa esattamente tutte queste cose. Lo sviluppo può essere leggermente più precoce o più lento. In nessun modo la velocità dello sviluppo è indice di intelligenza o talento. Ogni bebè ha delle preferenze e attitudini precise, per cui sviluppa prima alcune capacità piuttosto che altre. Il raggiungimento di alcuni di questi traguardi dipende anche della settimana di gravidanza in cui è nato il bambino.

Dovresti preoccuparti se noti che il tuo piccolino non fa molte di queste attività. Per qualsiasi dubbio riguardo le sue capacità psico-motorie rivolgiti sempre al suo pediatra.

GIOCARE: l’apprendimento ludico per stimolare il suo sviluppo psicofisico

so cosa vi state chiedendo: “A 4 mesi cosa fa un neonato?”. “quali sno le attività neonato 4 mesi?” La risposta è semplice: inizia a giocare 🙂

Giocare è una delle attività fondamentali nella vita di un bambino al pari di mangiare e dormire. I benefici ottenuti da una regolare attività ludica sono notevoli:

  • stimola lo sviluppo cerebrale

  • potenziano le abilità intellettive

  • migliora le abilità motorie

  • influisce sui suoi ritmi sonno-veglia. Se volete garantirvi notti tranquille, stimolatelo durante il giorno e giocate con lui. Sarà più facile farlo addormentare.

  • rafforza la relazione genitore-figlio ed è un aiuto ad eventuali difficolà relazionali nei bambini

  • migliora la conoscenza del vostro bambino. Giocare con il vostro bambino vi aiuterà a conoscerlo. 

Sono tantissimi i giochi che potete fare con il bimbo a 4 mesi. Di seguito una simpatica infografica creata da goodbabyfood.it

A 4 mesi il neonato è molto attratto dai colori, dai suoni degli oggetti e dalla loro consistenza. A quest’eè i neonati iniziano ad afferrare gli oggetti.

Non è necessario avere tanti giocattoli, non preoccupatevi. È sufficiente organizzare un angolo della camera con un tappeto morbido o una semplice palestrina in modo che possa muoversi liberamente e prendere ciò che vuole, qualche sonaglino, una pallina, un peluche.

  • provate a metterlo sulla pancia o su un fianco per vedere se da solo riesce a rotolare dalla parte opposta. Questo sarà per lui un buon allenamento per rinforzare le braccia e le spalle
  • incoraggiatelo con coccole e sorrisi
  • mettetelo nel seggiolone o sul passeggino e dategli dei sonaglini o dei peluche da agitare e toccare

Sarà inevitabile che porti alla bocca gli oggetti, per cui cercate di dargli giocattoli che siano sicuri e di grosse dimensioni e non siano caduti a terra o siano stati toccati da tante persone.

Inoltre fate molta attenzione che non si colpisca il viso o gli occhi con qualche oggetto che tiene in mano. È preferibile utilizzare dei giochi che siano morbidi o ben fissati ad un supporto.